FAQ – Domande Frequenti

Qui raccolte, le domande più comuni sul servizio di Contabilizzazione e termoregolazione dei consumi.

COME AVVIENE LA RIPARTIZIONE DELLE SPESE?

Lo strumento di ripartizione delle spese viene indicato dal decreto legislativo 102/2014 il quale precisa che la spesa deve essere suddivisa secondo quanto previsto dalla norma tecnica UNI 10200 (pena sanzioni per il Condominio da 500 a 2.500 euro). Il principio su cui si basa tale norma è la ripartizione del costo del calore prodotto dal generatore, che dipende dal costo del vettore energetico utilizzato e dall’efficienza dell’impianto di generazione. L’energia termica utile prodotta viene quindi suddivisa in base ai:

  • consumi volontari (quota variabile), ovvero quelli dovuti all’azione volontaria dell’utente mediante i dispositivi di termoregolazione (valvola termostatica o termostato), che vanno ripartiti in base alle indicazioni fornite dai dispositivi (letture) atti alla contabilizzazione del calore (contatori, ripartitori e altri sistemi);
  • consumi involontari (quota fissa), ovvero quelli indipendenti dall’azione dell’utente e cioè principalmente le dispersioni di calore della rete di distribuzione e la spesa per la conduzione e manutenzione dell’impianto che vanno ripartiti in base ai millesimi di riscaldamento; nelle unità immobiliari dotate di contabilizzazione e termoregolazione tali millesimi sono quelli di “fabbisogno termico” (determinati per ciascuna unità immobiliare con un calcolo termotecnico secondo le specifiche tecniche UNI/TS)

 

HAI LE VALVOLE IMPOSTATE ALLA MASSIMA TEMPERATURA MA HAI COMUNQUE FREDDO?

Le ragioni potrebbero essere diverse.

Come prima cosa verifica se il termosifone si scalda insieme agli altri. Se invece di scaldarsi è quasi sempre freddo, verifica che la valvola non sia coperta o ostacolata da niente. Se ad esempio la valvola fosse posizionata all’interno di una nicchia, oppure al di sotto del davanzale di una finestra, o peggio ancora all’interno di un copri-radiatore, potrebbe non funzionare bene. In tal caso bisogna cercare di eliminare l’ostacolo, oppure sostituirla con una dotata di sonda esterna da posizionare lontano dall’ostacolo.

Se invece il termosifone è sempre ben caldo, è possibile che sia troppo piccolo per la stanza in cui è installato o non più efficiente come da nuovo. In tal caso la soluzione consiste nel sostituirlo con uno nuovo e magari un po’ più grande (previa verifica a cura di un termotecnico). In tal caso, ricordati di avvertire chi si occupa delle letture e ripartizione delle spese perché dovrà riprogrammare il ripartitore in base alle caratteristiche del nuovo termosifone e poi spostarlo dal vecchio al nuovo.

CON LE VALVOLE IMPOSTATE A 3 O 4 HAI FREDDO? LE TUE VALVOLE CRONOTERMOSTATICHE SEGNANO 24-25 °C MA NELLA STANZA NON ARRIVI A 19°C?

Il primo consiglio che ti possiamo dare è…di alzare le valvole! Se la tua priorità è di avere la giusta temperatura in casa, fai in modo di raggiungerla. Poi vedremo come farlo senza consumare più del dovuto. Ricorda che prima che installassi le valvole, era come se le avessi già ma le tenessi sempre al massimo.

La temperatura corrispondente ai numeri sulla valvola (es. 3 o 4) è molto approssimativa perché in realtà è influenzata da molti fattori, e serve solo come riferimento iniziale. Cerca di capire per ogni stanza qual è la regolazione giusta nella valvola, in base alle tue esigenze. Una volta individuata la regolazione che ti fa sentire al caldo, puoi fare delle prove abbassando mezzo numero alla volta per vedere se stai bene lo stesso.

Numeri elevati sulle valvole non significano necessariamente consumi superiori alla norma. Come abbiamo già detto, le valvole potrebbero “non dire il vero” a causa di qualche fattore esterno. In ogni caso per quanto riguarda la contabilizzazione del calore consumato, considera che gli apparecchi che contabilizzano non sono le valvole ma i ripartitori (o meglio ancora i contatori di calore) e questi hanno un sistema di misura molto più preciso delle valvole: sono posizionati nel punto più rappresentativo del termosifone e tipicamente hanno due sensori di temperatura e altri sistemi di controllo per scongiurare anomalie di misura.

I TUOI RADIATORI SONO CALDI IN UN LATO E FREDDI NELL’ALTRO?

Questo potrebbe essere dovuto alla presenza d’aria nei tuoi radiatori, che potrebbe bloccare la circolazione verso gli elementi dalla parte del lato previsto per lo sfogo dell’aria, opposto alla tubazione di mandata. Questo fenomeno potrebbe anche portare a errori nella contabilizzazione, pertanto qualora il tuo radiatore sia provvisto di dispositivo per lo sfogo dell’aria aprilo leggermente per favorire la fuoriuscita d’aria oppure affidati al tuo idraulico di fiducia.

I TUOI RADIATORI SONO CALDI IN ALTO E FREDDI IN BASSO?

Se i tuoi radiatori a volte sono caldi nella parte superiore e freddi in quella inferiore, non significa che c‘è qualcosa che non va, ma è l’indicazione che le valvole termostatiche stanno lavorando correttamente!Le termostatiche sono dispositivi che, misurando la temperatura ambiente, forniscono a ogni radiatore solo la quantità d’acqua necessaria a mantenere la temperatura impostata. Tanto più ci si avvicina al valore di temperatura voluto, tanto più la valvola strozza il passaggio dell’acqua calda; il radiatore diventa quindi progressivamente freddo verso il basso perché il calore in ingresso al radiatore viene ceduto al locale per riscaldarlo. In tale modo anche il ripartitore registrerà un consumo inferiore e comunque proporzionale al calore effettivamente ceduto.

COME POSSO LEGGERE IL CONSUMO DIRETTAMENTE DAL RIPARTITORE DI CALORE?

Puoi consultare la nostra guida rapida, gratuita, disponibile in pochi clic.

RICHIEDI SUBITO IL TUO PREVENTIVO GRATUITO

INIZIA SUBITO

0$

Grazie! Riceverai presto il tuo preventivo all'e-mail fornita

A quale servizio sei interessato?


E' il servizio a norma di legge, che ti serve nel caso in cui il manutentore della centrale termica svolga già correttamente la lettura dei consumi.


E' il servizio completo, che grazie al nostro monitoraggio periodico dei consumi ci permette di risolvere tempestivamente eventuali anomalie, evitando scocciature a fine anno.

Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Che tipo di contabilizzazione hai?

Il ripartitore è un dispositivo installato direttamente sul tuo radiatore

Uno per unità immobiliare, in una nicchia dell'appartamento o nel vano scale


Non è stato installato alcun sistema

Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Numero di appartamenti nel condominio

.






Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Collocazione del condominio

Tutti i dati saranno trattati a norma di legge

(facoltativo)

Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Scegli la marca del dispositivo

Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Che tipologia di contabilizzazione hai?

Il ripartitore è un dispositivo installato direttamente sul tuo radiatore

Uno per unità immobiliare, in una nicchia dell'appartamento o nel vano scale


Non è stato installato alcun sistema

Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Scegli la marca del tuo dispositivo

Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

Numero di appartamenti nel tuo condominio

.






Devi selezionare almeno un'opzione

AVANTI

INSERISCI LA TUA E-MAIL, TI INVIEREMO SUBITO IL PREVENTIVO COMPLETO PERSONALIZZATO E STAMPABILE

Summary

Descrizione Informazione Quantità Prezzo
Discount :
Tariffa annuale per singolo dispositivo (ripartitore o contatore)*: €

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
L’informativa ai sensi del D.Lgs
196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” disciplina l’uso
dei dati forniti con il presente modulo di creazione del preventivo.
Compilando il form si autorizza
il trattamento di una serie di dati. Gli stessi vengono inviati in sicurezza
tramite e-mail all’utente che ne fa richiesta sottoscrivendo il proprio
indirizzo di posta elettronica, mentre una copia viene inviata al titolare del
trattamento dei dati.
Il conferimento dei dati è
facoltativo. Il rifiuto a fornire i dati comporta l'impossibilità di ottenere
il servizio di preventivazione.
Finalità del trattamento
I dati personali forniti
dall’utente sono utilizzati al solo fine di creazione del preventivo, ad uso
interno per
  attività di consulenza e supporto
al cliente e non saranno comunicati a terzi.
Modalità per il trattamento dei
dati
I dati raccolti sono raccolti
tramite il modulo di compilazione. All’interno del sito tutte le trasmissioni
di dati sensibili vengono criptate con Certificato di Sicurezza SSL rilasciato
dal provider. Pertanto invitiamo l’utente ad assicurarsi che il browser in
utilizzo riporti chiaramente la presenza del Certificato accanto all’indirizzo
web del sito. Una volta completata la procedura di compilazione del form i dati
vengono inviati parallelamente all’utente e al titolare del trattamento,
quest’ultimo li utilizzerà per comprovare l’effettiva correttezza del
preventivo e per fini di marketing interno alla società. I dati forniti vengono
conservati con opportune misure di sicurezza per prevenire la perdita o usi
illeciti.
Il titolare del trattamento
Il titolare del trattamento dei
dati raccolti è Wave srl, sede Via G. Mascino 1/B Ancona.
I trattamenti di dati connessi
al servizio hanno luogo presso la predetta sede della società e sono
curati dal personale competente.
Diritti degli interessati
L’utente ha diritto, secondo
quanto scritto all’articolo 7 del D.Lgs 196/2003,
  ad ottenere in qualsiasi momento la conferma
dell’effettiva presenza dei dati, il suo contenuto e l’origine. Ha diritto
inoltre alla modifica dei dati e alla loro cancellazione.
Richieste di modifica,
consultazione e cancellazione dei dati
Le richieste vanno rivolte
unicamente:
- via e-mail, all'indirizzo:
info@wave.srl
- oppure via posta, a Wave srl,
Via G.Mascino 1/B 60125 Ancona..
Per ulteriori approfondimenti, riguardo
i contenuti di analisi del sito e l’uso dei dati si rimanda alla privacy policy
del sito all’indirizzo
https://www.wave.srl/privacy-policy-cookie-law/

Conferma